Valle del san lorenzo logo

La Valle del San Lorenzo protagonista alle giornate FAI di Primavera 24 25 marzo 2018

 

Quest’anno la scelta della Giornata FAI di Primavera vuole porre l’accento sulla valorizzazione di un intero sistema territoriale, la Valle del S. Lorenzo, con una storia e una identità straordinarie da raccontare e fare conoscere attraverso alcune sue eccellenze culturali e naturalistiche: il Parco BENESSERE NOVARO e la Chiesa di Sant’Antonio Abate a Costarainera, la Chiesa della Natività di Maria Vergine e la Chiesa Fortezza di S. Pietro a Lingueglietta.

Il parco del Benessere Novaro

 

 

 

Domenica 25 marzo: 10:00 - 18:00 (ultimo ingresso 17:30)
Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell'orario di chiusura indicato
Contributo suggerito a partire da: € 3,00
Sino a metà Novecento la tubercolosi mieteva ogni anno decine di migliaia di vittime nei centri urbani e nelle periferie industriali. La si combatteva con l'isolamento, l'igiene e un'alimentazione controllata, ma soprattutto con trattamenti talasso-elioterapici in strutture architettoniche appositamente studiate e immerse in un ambiente naturale con fattori climatici e ambientali ottimali, come la Riviera Ligure di Ponente. L'Istituto fu concepito come un parco dove i pazienti trascorrevano la degenza tra salutari passeggiate fra boschetti e giardini. Grazie al progetto Jardival una porzione del parco “Giacomo Filippo Novaro” è rinato da pochissimi mesi a vita nuova come un moderno parco del benessere psico-fisico aperto a tutti gli amanti della Natura e dello sport all'aria aperta. Al di là degli aspetti naturalistici e dei riferimenti al "benessere", il Parco è la testimonianza di un periodo della storia italiana difficilmente immaginabile dalle giovani generazioni attuali.
Itinerario
Valle del S.Lorenzo: arte e natura, dal mare all'entroterra, alla scoperta di un territorio
Visite a cura di
Apprendisti Ciceroni Scuola Istituto Sup. Prof. di Stato Per l'Agricoltura L'Ambiente "D. Aicardi" Sanremo
Inziative speciali
Ore 15,00 illustrazione del mosaico in corso di realizzazione da parte dell’Artista Judith Torok e delle Associazioni culturali della Valle del San Lorenzo; ore 16,30 Anteprima del libro "Il Sanatorio di Costarainera e il suo Parco fra storia e attualità, da giardino terapeutico a nuovo giardino del Benessere" a cura Dott.S.Pirero Storico dell’Arte e curatore del libro, e Prof. A. Ghersi,docente Facoltà di Arch. di Genova Responsabile Scientifico delle attività di riqualificazione del parco.
Note generiche
- In linea con la filosofia che ha guidato l'opera di recupero del nuovo Parco del Benessere "G.F. Novaro", l'artista ungherese Judith Torok,creatrice di Villa Biener a Cipressa, in collaborazione con alcuni volontari e membri delle varie associazioni culturali della Valle del San Lorenzo, sta portando avanti un laborioso progetto di decorazione attraverso mosaici della piattaforma-laboratorio presente nel Parco destinata ad accogliere le attività ludico-didattiche dei più piccoli. Come un vero riassunto concettuale dei temi delle "stanze" o aree verdi in cui è stato suddiviso il Parco, dunque, la piattaforma-laboratorio accoglierà oltre 30 metri quadrati di ceramiche sgargianti con sedute che riecheggiano i concetti della cromoterapia, aromaterapia, della dieta dei cinque colori, del giardino del buon respiro e delle esperienze tattili mentre il basamento riproporrà i giochi tradizionali all’ aria aperta (la campana, il mikado, il domino, la trottola …) - In anteprima, in occasione della Giornata FAI di Primavera 2018, verrà presentato il volume in corso di pubblicazione dedicato, da un lato, alla ricostruzione delle principali vicende storiche di un imponente complesso architettonico degli Anni Trenta (quello dell’l'Istituto Elioterapico "G. Barellai" e dell'Ospedale Sanatoriale "G. F. Novaro"), progettato per diventare un autentico centro di eccellenza a livello provinciale nella lotta alle principali patologie legate alla tubercolosi ossea e polmonare, e dall'altro, alle opportunità, ma anche alle problematiche, collegate alla sua parziale ma strategica valorizzazione, grazie anche alla creazione del nuovo Parco del Benessere "G. F. Novaro" e del suo inserimento nel Circuito dei Giardini della Riviera Franco-Italiana attraverso il Progetto Europeo INTERREG ALCOTRA Italia-Francia 2014-2020 Jardival. - In occasione della Giornata Fai verranno proiettati video storici e promozionali del Parco del Benessere e delle Eccellenze della Valle del San Lorenzo.

 

Chiesa di Sant’Antonio Abate a Costarainera

 

 

Domenica 25 marzo: 10:00 - 18:00 (ultimo ingresso 17:30)
Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell'orario di chiusura indicato
Contributo suggerito a partire da: € 3,00
Isolata sulla collina che ripara il borgo di Costarainera in un paesaggio di grande suggestione, la chiesa si rivela poco alla volta alla vista di chi la cerca percorrendo sentieri ricchi di storia. L’antichità dell’area è fuor di dubbio ed è sicuro il ruolo di raccordo viario che ricoprì almeno dal X-XI secolo. La facciata conserva chiara la traccia dei principali rimaneggiamenti occorsi nel tempo, con le addizioni quattro e cinquecentesche; pregevole la coppia di stemmi araldici dei Signori di Lingueglia, notevoli il fonte battesimale ottagonale quattrocentesco ricavato in un sol blocco di calcare grigio e la coppia di transenne che ripartiscono la chiesa in due zone destinate a separare gli uomini dalle donne. Le vicende locali portarono a una progressiva decadenza dell’edificio da metà Seicento sino al terremoto del 1897; tra 1990 e 2005 un intelligente lavoro di recupero ha ridato dignità a un monumento tardomedievale fra i più interessanti dell'estremo Ponente Ligure.

La Chiesa della Natività di Maria Verginea a Lingueglietta

( frazione di Cipressa )

 

Domenica 25 marzo: 10:00 - 18:00 (ultimo ingresso 17:30)

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell'orario di chiusura indicato

Contributo suggerito a partire da: € 3,00

Già esistente nella prima metà del XII secolo, la chiesa sorgeva all’interno delle mura che cingevano il castrum e il castello dei Signori di Lingueglia. I documenti evidenziano che fu sempre la principale sede di rappresentanza civica e religiosa della Communitas Linguiliae, opposta al castello dei Lingueglia. La facciata dell’edificio racconta la successione delle fasi edilizie e la sua lunghissima storia. Il portale marmoreo datato 1621 è un episodio raro nell’architettura religiosa dell’estremo Ponente Ligure poiché le sue linee classicheggianti con marmi e pietre di provenienza genovese, si addicono a una dimora patrizia più che a un tempio cristiano e dimostrano le disponibilità economiche dei cittadini del borgo che dopo la caduta del dominio feudale dei Lingueglia (1609) promossero l’arricchimento artistico della chiesa. Da segnalare il tabernacolo marmoreo quattrocentesco e la quadreria settecentesca firmata dalle principali famiglie di artisti ponentini.
Itinerario

Valle del S.Lorenzo: arte e natura, dal mare all'entroterra, alla scoperta di un territorio
Inziative speciali

Passeggiata turistica alla scoperta di un territorio attraverso le sue eccellenze aperte in occasione della Giornata Fai di Primavera. Ore 10,30 partenza da Lingueglietta presso la Chiesa Parrocchiale e arrivo alle ore 13 al Parco Benessere G.F. Novaro. Prenotazione obbligatoria e fino ad esaurimento posti disponibili (max. 50). Per info e prenotazione scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Note generiche

Si vuole valorizzare e rilanciare in chiave sostenibile un territorio meno conosciuto attraverso una proposta di quello che viene definito "turismo lento " alla scoperta di luoghi ricchi di arte, natura e storia. Per tutta la giornata sarà aperta la sede dello IAT della Valle del San Lorenzo presso la biblioteca comunale in Via Dott. Raineri ,12 centro storico di Costarinera.

Chiesa Fortezza di S. Pietro a Lingueglietta (frazione di Cipressa)

 

Domenica 25 marzo: 10:00 - 18:00 (ultimo ingresso 17:30)

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell'orario di chiusura indicato

Contributo suggerito a partire da: € 3,00

Un esempio "più unico che raro" di edificio dalla duplice funzione religiosa e militare; è una chiesa gioiello dell’architettura antelamica dell’estremo Ponente Ligure che a metà Cinquecento fu modificata per poter essere anche una fortezza - con ballatoi, camminamenti di ronda, caditoie, guardiole angolari - destinata a difendere la popolazione del borgo di Lingueglietta dalle incursioni dei pirati barbareschi. Un assetto militare che si fonde con il corpo di fabbrica religioso conferendo all’organismo l’aspetto di un fortino. L'inconsueta applicazione dell’ingegneria militare all'architettura religiosa ha creato un manifesto irripetibile dell’incontro fra arte, tecnica e devozione pubblica e privata. Il recente restauro e la riconversione ad auditorium da parte del Comune di Cipressa ha reso nuovamente fruibile questo monumento dell'architettura e della storia dopo un lungo periodo di decadenza e abbandono.
Itinerario


Se continui ad utilizzare questo sito web, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso,
leggi la nostra informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando su 'Dettagli'.