2-ronde-val-merula-je-suis-maro.png

Il mondo del rally ad Andora si mobilita per i nostri due marò, praticamente tutti gli equipaggi hanno aderito all'iniziativa promossa da alcuni equipaggi iscritti di mettere degli adesivi sulle vetture da gara con la scritta Je Suis Marò per ricordare la triste vicenda di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, dal 2012 ostaggi di una vicenda giudiziaria in cui si scontrano la volontà di potenza del governo indiano, una legislazione controversa, e la condotta incerta della diplomazia italiana.
Sul gradino più alto del podio Denis Colombini e Massimo Bizzocchi, con la Ford Fiesta R5 , la gara era organizzata dalla Sport Infinity e valida quale gara d’apertura della stagione ligure. I vincitori si sono imposti in tutte e quattro le prove speciali disputate e, sul traguardo finale di Andora, hanno preceduto i sorprendenti Luciano Cobbe e Fabio Turco (Ford Focus Wrc), staccati di 19”8 ma autori di una prestazione veloce e regolare, ed i vincitori della scorsa edizione Alessandro Gino e Marco Ravera (Mini Countryman Wrc), a 20”, che hanno utilizzato questo impegno per testare pneumatici differenti e nuove soluzioni d’assetto. Quarta posizione finale, a 42”5, per il savonese Francesco Aragno, con Marino Mondino e la Renault Clio S1600, al rientro dopo due stagioni d’inattività, e quinta, a 44”6 dal vincitore, per la Peugeot 207 S2000 portata in gara dal monegasco Elio Cortese e dall’imperiese Domenico Verbicara, al loro primo impegno con la vettura transalpina. Hanno completato la top ten finale della gara, nell’ordine, Ameglio – Marinotto (Peugeot 106 1600), attardati da un tempo imposto nella terza ps, per lo stop dovuto all’incidente occorso ai genovesi Multari – Brizzolara (Citroën Saxo kit), e dal superamento di un concorrente in speciale, Vigo – Berrutti (Clio S1600), Leporace – Campanella (Subaru Wrx Sti) Gagliasso - Beltramo (Peugeot 207 S2000) e Bernardi - Zanini (Clio R3C), staccati dal vincitore rispettivamente di 51”7, 55”6, 1’05”3, 1’12”0 e 1’28”4.
Quattordicesima piazza finale e successo in Produzione per la Renault Clio Rs degli imperiesi Sandro Sottile e Sergio Morabito, qui in gara per onorare la memoria del compianto ex pilota Mimmo Fulco, scomparso di recente. Nella classifica femminile trionfo per la storica coppia Federica Lio – Serena Giuliano sulla Fiat Seicento Sporting che in classe A0 si aggiudicano il secondo posto. Regalo gradito ed inaspettato da parte di Elebi premiazioni ad Agostino Orsino la voce del palco di partenza e arrivo, il quale ha voluto condividerlo con tutti gli organizzatori che lo hanno voluto alle loro gare.

Pin It

Se continui ad utilizzare questo sito web, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso,
leggi la nostra informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando su 'Dettagli'.