Vini d'Amare 2022

 

Quest’anno dopo due anni di stop causa pandemia è tornato sabato 2 luglio a San Lorenzo al Mare l’evento “Vini D’amare”, organizzato dalla Polisportiva Valle del San Lorenzo, dal CIV Giardino di Magdala e dalla Prodeo Ut Regio in collaborazione con il Comune di San Lorenzo al mare.
“Vini d’amare” nasce con l’idea di mostrare le bellezze del borgo e promuovere i prodotti locali, in particolare il vino, che vengono realizzati da aziende moderne ma allo stesso tempo rispettose delle tradizioni. E' un piccolo progetto con un grande obiettivo: quello di diffondere la cultura del bere bene.

Questa manifestazione ha unito i due borghi storici attraverso un percorso enogastronomico ricco di musica e cultura, dove protagonista assoluto è stato il vino del Ponente Ligure con i suoi quattro vitigni DOC: PIGATO, VERMENTINO, ROSSESE E ORMEASCO. Ad essi si è unito anche il MOSCATELLO DI TAGGIA dell'Azienda agricola Lagazio Valentina.

Alcune fra le migliori aziende vitivinicole della Provincia hanno voluto sostenere questa manifestazione fornendo i loro migliori prodotti. Non è certamente una esagerazione sostenere che sabato a San Lorenzo si siano degustati alcuni tra i migliori vini liguri del panorama nazionale. Il percorso ha avuto inizio sul mare in piazza Garibald, è proseguito poi verso la fontana della contadina e i vari carrugi.

Tra i diversi vini, è il VERMENTINO ad essere considerato il patriarca dell’enologia ligure; essendo infatti presente in quasi tutta la Liguria e nel bacino mediterraneo già nell'antichità. Si tratta di un bianco secco ma delicatamente morbido di colore giallo paglierino, con profumi intensi di fiori di campo ed erbe e una nota di pesca gialla. Ad accompagnare la degustazione sono state le note Jazz del gruppo JASSwing e i piatti preparati dalle preziose donne della Polisportiva.

La tappa seguente è stata la piazzetta delle feste in Via Roma, dove i partecipanti hanno avuto la possibilità di assaggiare i ravioli alla ligure preparati dai ragazzi della Polisportiva (Baccio, Ciccio e Giorgio).

La manifestazione ha coinvolto anche la Compagnia del Teatro dell'Albero, che ha organizzato una rappresentazione teatrale a tema vinicolo. Qui è stato il turno del PIGATO, un vino dal colore giallo paglierino che, se invecchiato, tende a divenire di un elegante giallo dorato. Questo vino ha un sapore sapido e secco e un profumo che ricorda la macchia mediterranea.

I partecipanti hanno poi attraversato il ponte sull’Aurelia per arrivare nella suggestiva Piazza Mazzini, cuore del porgo di levante, dove tra stuzzichini fatti in casa dal ristorate Don Pasquale e assaggi di formaggi preparati da Barbara, proprietaria dell'Azienda Agricola il Santuario di Rezzo, ci si è divertiti con la musica di Monia Russo, che vanta due partecipazioni al festival di San remo.

Attraversando i tipici carrugi del borgo di levante i sommelier della A.I.S hanno presentato gli altri vini. L'ORMEASCO DI PORNASSIO è un tipico vino rosso di “montagna” intenso, fruttato, floreale e speziato. Il ROSSESE DI DOLCEACQUA è un vino rosso rubino dal sapore sapido e fragrante con un profumo lieve che richiama la macchia mediterranea e il mare.

La manifestazione ha anche offerto l'occasione unica di partecipare ad una lezione di degustazione di vino da parte dell'Associazione Italiana Sommelier rappresentata dal sommelier Ezio Bergamini.

Pin It

Video del giorno

Se continui ad utilizzare questo sito web, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso,
leggi la nostra informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando su 'Dettagli'.