aaa abilita per accogliere ed assistere

A.A.A. Abilità per Accogliere ed Assistere Open Day di presentazione

CALL CENTER PER BADANTI E ASILO PER I NONNI: ECCO IL FUTURO DI "CASA BOREA"

E' stato presentato lunedi 10 luglio , presso la Fondazione Borea e Massa di Sanremo, il progetto “A.A.A. Abilità per Accogliere ed Assistere”. L'illustrazione è avvenuta davanti ad una folta platea composta da medici, operatori socio-sanitari, rappresentanti di cooperative ed amministratori pubblici.
La qualità dell'iniziativa, volta all'inclusione socio lavorativa di 125 persone delle fasce fragili della popolazione, è testimoniata dal finanziamento deliberato dalla Regione Liguria per un importo di 654.125 euro.

“Quello di oggi è un giorno molto importante per la Fondazione Borea e Massa e per tutte le attività svolte nella struttura – ha detto il Presidente Massimiliano Iacobucci – Abbiamo presentato un progetto importante che ha vinto un bando regionale, dedicato alle fasce deboli, che prevede il reinserimento di persone appartenenti alle categorie svantaggiate in percorso formativi che sfocieranno in una creazione di imprese. In particolare il risultato consisterà nell'organizzazione di un centro diurno per anziani e nella nascita di una società che offrirà badandi domiciliari altamente specializzate”. Si tratta di un progetto che vede il coinvolgimento della Fondazione come capofila e di altre realtà: L'Ancora, Nuova Assistenza, Anffas, La Fenice, il Pastore, Sei-Cpt, il Centro di Formazione Parasio e l'Aesseffe Scarl, oltre che il Comune di Sanremo con il Distretto Sociosanitario.

I dettagli sono stati esposti dal progettista Mario Giannoni, mentre altri contributi sono giunti dal vicepresidente di Legacoop Liguria Alessandro Frega, dal presidente di Uneba Imperia Luca Volpe e dall'Amministratore del centro Pastore Mario Casella.  dal Comune di Sanremo intervenuto con l'assessore ai servizi sociali Costanza Pireri, e dalla Asl Imperiese con il Direttore Generale Marco Damonte Prioli.

Le conclusioni sono state riservate ai rappresentanti della regione Liguria che sono intervenuti alla iniziativa : Un plauso all'iniziativa è giunto da Marco Scajola che ha sottolineato :" complimenti per il  grande lavoro di miglioramento dei servizi del Borea ottenuto con sacrificio e professionalità quest'ultima elemento fondamentale per ottenere servizi di qualità " . Gianni Berrino assessore alle politiche del Lavoro della regione :" complimenti innanzitutto per la capacità della fondazione di comporre una squadra di partener's che hanno partorito un progetto che è arrivato 1° in Liguria su gli altri per la sua capacità di coniugare l'attenzione per le fasce deboli , la formazione professionale come elemento professionalizzante e la creazione d'impresa per dare sostanza e occupazione a tutto il processo , la regione premia chi ha la capacità di fare rete e di collaborare per il bene comune " , le conclusioni del convegno sono state affidate al Vice Presidente della  regione liguri Sonia Viale che ha sottolineato l'ottimo progetto presentato dalla fondazione e dai suoi partener's che riveste una capacità multidisciplinare che va dai servizi sociali , alla formazione , alle politiche per il lavoro alla sanità , questi i punti di riferimento del bando regionale che invita gli enti a proporre iniziative di ampio respiro e questa di AAA abilità per accogliere ed assistere ha fatto centro creando i presupposti per una ottima riuscita , complimenti anche per i visibili miglioramenti che la fondazione borea ha ottenuto con sacrificio che l'assessorato alla sanità vede favorevolmente in quanto tendenti alla qualità e al servizio ".
Il progetto è stato illustrato in occasione di un Open Day, con cui la struttura ha presentato anche i risultati conseguiti negli ultimi anni di lavoro. “Questa è infatti una giornata che vuole anche rappresentare il riscatto della Fondazione che in questi ultimi anni si è impegnata ad offrire servizi alla collettività – ha aggiunto Iacobucci - Oggi la struttura offre qualità, servizio, impegno e professionalità, ponendosi come punto di riferimento sociale importante per chi ha bisogno”.
La giornata era iniziata con una benedizione di Mons. Ferdinando Botsy che ha anche portato un messaggio di saluto del Vescovo della Diocesi di Ventimiglia – Sanremo Mons. Antonio Suetta

Le conclusioni sono state riservate ai rappresentanti della regione Liguria che sono intervenuti alla iniziativa

 

 

 

 

Pin It

Se continui ad utilizzare questo sito web, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso,
leggi la nostra informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando su 'Dettagli'.